lunedì 30 novembre 2009

Acqua Alta a Venezia: 30 Novembre 2009


L'acqua alta il 30 novembre 2009 ha raggiunto l'altezza massima di 131 centimetri sul livello del mare alle ore 9,00. La mattina del 30 novembre alle ore 5 sono stati attivati i segnalatori acustici che hanno avvisato la popolazione dell'acqua alta imminente. Erano da giorni tuttavia che le previsioni del tempo, grazie anche ai grafici delle maree, avevano anticipato la possibilità di una marea particolarmente sostenuta. L'acqua alta ha provocato i soliti disagi in città per la difficoltà di transito delle persone ma anche delle barche. I pedoni, la maggior parte dei quali indossavano degli stivali da pesca (vedi foto), hanno potuto camminare lentamente verso la propria destianzione. Chi non aveva degli stivali si è tolto le scarpe ed ha proseguito scalzo per la propria strada, (lo documentano le immagini), non curandosi troppo della temperatura fredda dell'acqua. Le barche si sono fermate in prossimità dei ponti perchè il livello elevato della marea non consentiva loro di proseguire. I commercianti hanno messo sulla porta di ingresso dei loro negozi delle speciali paratie stagne per evitare che l'acqua entrasse all'interno, o comunque per limitare i danni. Il vento di scirocco ha trattenuto l'acqua alta dentro la Laguna di Venezia per tutta la mattina del 30 novembre, ben oltre il tempo previsto, ma alla fine la marea è lentamente defluita verso il Mare Adriatico. Si è quindi ripetuto dopo quasi un anno a Venezia il fenomeno dell'alta marea. L'acqua alta a Venezia del 1 dicembre 2008 era stata però ancora più elevata.


video

10 commenti:

VenetiaMicio ha detto...

Cher Fausto,
Nous avons eu beaucoup de chance pendant nos quelques jours passés
entre le 16 et le 20/11...pas de pluie et seulement un peu de brouillard, un temps malgré tout doux et avec quelques rayons de soleil, j'avais tellement peur qu'il se produise ce que vous venez de nous faire voir ! les photos sont prises où ? et maintenant est-ce qu'il pleut encore ? l'eau est redescendue ?
bon courage et a presto
Danielle

Marshall ha detto...

Fausto,
grazie per la documentazione corretta e puntuale.
Ne stanno parlando anche al Tg5, alle ore 13.10
L'Italia è con voi.
Ciao.
Mario

stef* ha detto...

Des images toujours spectaculaires pour des circonstances sans cesse douloureuses...

Marshall ha detto...

Come si chiama la calle del filmato?

AnnaLivia ha detto...

Ciao Fausto,

tristes images et mauvais souvenirs du 1er décembre 2008. Non mi sembra sempre facile vivere a Venezia... Qui, c'è la neve questa mattina, ma soltanto un po'.
a presto,
AnnaLivia

Fausto ha detto...

Danielle: Les photos sont prises entre Crosera San Pantalon et le Zattere. J'ai également marché jusqu'au Campo Santa Margherita, Rio Tera dei Pugni, Campo San Barnaba, la Toletta et Campo San Trovaso. Au moment d'écrire ces mots, il pleut. L'eau, cependant,
est redescendue.
A bientôt!

Mario: Grazie per la solidarietà.
Ciao.

stef*: En fait, la ville est en grande difficulté et douleur quand il y a des hautes eaux.
Bonne soirée.

Mario: La calle del filmato si chiama Rio Terà dei Pugni. Tale strada si trova tra Campo Santa Margherita e Campo San Barnaba.
Ciao.

AnnaLivia: Vivre à Venise n'est pas très facile, surtout quand il y a "l'acqua alta". Les images sont tristes pour moi aussi.
A presto!

marshall ha detto...

Eureka!
Comincio a capirci qualcosa di Venezia: Con Google map e satellite ho individuato Campo Santa Margherita, mentre Campo San Barnaba lo conoscevo già, ma non riuscivo a localizzarlo su Google, perchè andavo sempre a Nord del Ponte di Rialto, mentre invece il riferimento giusto è il Ponte dell'Accademia.
Mentre il Rio Terà de Pugni è per caso lo stesso indicato come Rio Terà de Canal?
----
Cosa c'era precedentemente nel massiccio edificio dello IUAV (Università di Architettura)? L'ho visto tramite Venezia.map360 e sono rimasto a rimirarlo! Come pure m'ha piacevolmente sorpreso
la chisetta che le stà di fronte, e il Campo S.Nicolò.
-----
In Fondamenta de Le Terese, luogo poetico, c'è un antico edificio in ristruttutazione quasi ultimata, con antichi portoni massicci e l'intaco esterno bianco/grigio rifatto di recente. C'è anche una pregevole scalinata che porta dentro il canale. Più avanti c'è quella che sembra essere una scuola: è forse quel liceo dove ha studiato Lisa?
-----
Poi, chissà perchè, durante il giro per Venezia di ieri sera, in cerca del Cale de la Terà dei Pugni, mi ero segnato
1) Enoteca Calle Lunga De San Barnaba
2) Parochia de Lanzolo
3) Campo San Sebastian
4) Campazzo San Sebastian
5) Corte Lardona.
Ti dicono qualcosa di particolare questi nomi? Per me sono luoghi che forse hanno attirato la mia attenzione per una qual certa poesia.
-------
Come sta andando con l'acqua alta? Sarete tutti presi per sbarrarle l'accesso, e a ripulire.
-------
A roposito: quel garzone è forse del Panificio Majer, indicato in Google map, che si trova in Rio de la Terà del Canal?

Ciao.
Mari

marshall ha detto...

Eureka bis!
ho percorso Rio Terrà Canal (che forse è Rio Terà dei Pugni), fino al Ponte dei Pugni. Scendendo dal ponte, alla sua sinistra si vede molto bene la Barca della frutta; quella di Indiana Jones.
Buone passeggiate!

Anonimo ha detto...

je decouvre ces images seulement ce soir... cela doit etre terrible au quotidien pendant ces périodes... la video montre bien le poids et la tristesse de la situation...
ciao
mirajeu

Fausto ha detto...

mirajeau: Ces images de Venise témoignent la difficulté de la situation quand l'eau est élevé ("acqua alta"). Toutefois, les Vénitiens savent comment faire face avec courage à ces tristes événements.
A bientôt!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails