venerdì 14 gennaio 2011

Venezia Muore, Viva Venezia!


Venezia Muore, Viva Venezia! è stato il titolo di una trasmissione televisiva andata in onda in diretta su Rete Veneta alle ore 21,05 del 13 gennaio 2011, per la serie Focus. Venezia Muore, Viva Venezia! ha parlato dei problemi che attanagliano la città con un interessante dibattito e dei filmati che sono serviti da approfondimento al tema. La discussione è stata moderata dal direttore stesso di Rete Veneta, Luigi Bacialli. 
Questa emittente veneta già in passato si è dimostrata sensibile alle problematiche del capoluogo ed il programma Venezia Muore, Viva Venezia! si è dimostrato all'altezza delle aspettative soprattutto grazie agli interventi degli ospiti del movimento Venessia.com. Essi, con il loro contributo, hanno cercato di spiegare al pubblico a casa quale sia la realtà che vive Venezia oggigiorno. Al dibattito hanno partecipato il fondatore del movimento, Stefano Soffiato (timido come sempre!), Matteo Secchi (portavoce del gruppo), Cesare Colonnese (attore di teatro) e Vittoria Risi (attrice hard). Ma anche Davide Ubizza, Andrea Castelli, Pietrangelo Pettenò e Luca Rizzi hanno acceso la discussione e messo in luce i vari problemi di Venezia, quali tra gli altri lo spopolamento e il conseguente impoverimento del tessuto socio-economico o le grandi navi da crociera che entrano in laguna. E allora si è parlato anche delle manifestazioni promosse da Venessia.com quali il Funerale di Venezia e Veniceland, che tanto riscontro hanno avuto sui media, quanta poca partecipazione da parte dei veneziani. Altri filmati di Rete Veneta hanno documentato il crollo del tetto di una casa in città, una visita del movimento Venessia.com all'isola greca di Santorini e un'intervista al sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni. Venezia Muore, Viva Venezia! è andata avanti senza alcuna interruzione pubblicitaria fino alle ore 22,57. Unica nota stonata in questo ottimo programma, a mio modesto parere, il passaggio invasivo e fisso di sms che spesso nulla avevano a che vedere con le problematiche trattate. Il consiglio minimo che mi sento di dare a Rete Veneta per i suoi prossimi programmi è quello di passare gli sms in sovrimpressione. Non mi stancherò mai di elogiare il movimento Venessia.com per quanto ha fatto in questi anni per sensibilizzare l'opinione pubblica sui problemi della città. Nelle foto vediamo alcuni momenti del programma. Tra le frasi che più mi hanno colpito della trasmissione è stata quella pronunciata da Cesare Colonnese: "Ai veneziani non interessa il Ragazzo con la Rana, ma se a Venezia avranno un appartamento dove vivere."
Parole sante.


10 commenti:

Yvonne ha detto...

Bravo. I hope that this TV broadcast will create some ACTION.

Venessia.com ha detto...

Grazie di tutto Fausto!

Anonimo ha detto...

Sembra una bella trasmissione! si può vedere da qualche parte?
ciao!

acido muriatico ha detto...

Sentire parlare di salvezza della città da parte di queste persone fa voglia di andarsene.

Il sert ha detto...

Venezia ha molti, moltissimi problemi, peccato che ad aggiungersi al già disastroso panorama si aggiungano voci mediocri come quelle ospitate nella trasmissione FOCUS. Uno dei problemi di Venezia siete proprio voi venessiani dal funerale in rosa

Matteo ha detto...

1) Vattene buon viaggio
2) Meglio voce mediocre che anonimo e irrilevante

Grazie Fausto!!!
Mat di Venessia.com

Anonimo ha detto...

Soliti sfigati che mettono 4 righe in croce e mai la faccia....

DAGHIA MAT :D

gabry

Fausto ha detto...

Yvonne: Me too, I hope it'll help to address together the problems of Venice.
Kind regards.

Venessia.com: Sono solo un modesto cronista che apprezza chi agisce e si espone per Venezia. Chi non fa, non sbaglia mai. Si possono forse criticare i metodi ma si dovrebbe comunque condividere una visione comune per la sopravvivenza di Venezia.
Ciao.

Anonimo: Credo che nei prossimi giorni il filmato della trasmissione sarà visibile su Youtube.
Ciao.

Penso che un clima di concordia aiuterebbe ad affrontare insieme i vari problemi della città.
Per chi non lo avesse ancora capito, i veneziani sono tutti sulla stessa barca.
Conoscete il racconto di Esopo, la rana e lo scorpione?

marshall ha detto...

Fausto,
scusa l'intromissione, ma a prima vista m'era parso di leggere il titolo del mio post: Venezia per tutti, tutti per Venezia!, dedicato al mondo della disabilità.
Ciao.

Fausto ha detto...

Mario: No, nessuna similitudine. Il titolo del post è uguale a quello di una trasmissione televisiva dal nome "Venezia Muore, Viva Venezia!" andato in onda su una emittente privata del Veneto.
Ciao.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails