lunedì 2 maggio 2011

Corte de la Terrazza


Corte de la Terrazza si trova a Venezia nel sestiere di Castello. Corte de la Terrazza è localizzata presso la Barbaria delle Tole ma il suo ingresso è sbarrato da un cancello che la rende quindi inaccessibile al pubblico. Io passo per il cancello che chiude Corte de la Terrazza da anni, poiché si trova sulla strada che mi porta al lavoro, e mai l'ho trovato aperto. Allora ho deciso che vi dovevo entrare: basta aspettare ancora!
Ho attivato tutte le mie conoscenze e dopo alcuni rifiuti ho trovato finalmente un residente tanto gentile da fissare un appuntamento per fotografare la Corte de la Terrazza. L'ultima volta che l'avevo vista era stato ben 35 anni fa, e questo la dice lunga su quanto sia difficile entrarvi. All'epoca non c'era il cancello che è stato messo in opera da circa 25 anni e quindi accedervi non era un problema. Purtroppo i residenti della Corte de la Terrazza (come mi ha raccontato il signore che mi ha accolto) furono costretti a mettere il cancello perché il posto era pieno di immondizie, e alcuni balordi vi andavano per drogarsi o urinare. Comunque oltre il cancello e dopo un lungo sottoportico si entra nella Corte de la Terrazza. Sulla sinistra c'è una lunga scala, mentre a destra si ammira una notevole vera da pozzo. Entrambi questi elementi architettonici in marmo sono riccamente decorati e risalgono al '500. All'interno della Corte de la Terrazza si nota un'antica pavimentazione a spina di pesce e si può vedere la scala in tutta la sua bellezza. Essa è supportata da tre archi a tutto sesto con impressi dei bassorilievi di ispirazione floreale. Salendo per la scala si scorgono una porta e una bifora che sugli stipiti riprendono gli stessi disegni dei marmi visti in precedenza. Porta e finestre sono gli unici elementi rimasti di quello che un tempo era Palazzo Magno, edificio rinascimentale oggi praticamente scomparso. Oltre la porta si accede alla terrazza che ha dato il nome alla corte, un insospettabile spazio aperto al primo piano circondato da abitazioni con relativi numeri anagrafici: un luogo inusuale anche per una città come Venezia. Sconsiglio di entrare in Corte de la Terrazza a chiunque non abbia ricevuto il permesso poiché uno degli inquilini è un grosso cane dobermann (vedi foto sotto) dall'aspetto poco rassicurante: un ottimo deterrente per gli intrusi, credetemi. Infine vi voglio mostrare una "chicca". La penultima foto è relativa a questa mia vista, mentre l'ultima immagine (che ho dovuto scannerizzare) si riferisce alla foto che ho fatto in Corte de la Terrazza ben 35 anni fa! Una coppia di foto che documentano lo stato di Corte de la Terrazza a distanza di tutti questi anni. Non sembra che sia cambiato molto in questo lasso di tempo, anzi l'aspetto della corte appare migliorato. 
Spero di non dover aspettare altri 35 anni per poter entrare ancora in Corte de la Terrazza!


15 commenti:

AnnaLivia ha detto...

FORTUNATO!! Merci Fausto, c'est un magnifique cadeau que tu nous fais aujourd'hui! Je connaissais cette corte grâce à certains livres, mais je n'avais jamais trouvé la porte ouverte. Bellissima!
Buona settimana!
a presto

Yvonne ha detto...

That has to be one of the most beautiful Corte in Venice. There's not a thing about it (the Doberman aside), that doesn't make us feel privileged to have been able to share this experience with you. Your photos are just wonderful. Thank you so much, Fausto.

(Sleepy in Atherton!)

Maïté ha detto...

Merci pour la visite Fausto, c'est une cour effectivement très bien gardée...Plus que quelques heures avant de me retrouver au Paradis...
A prestissimo !

Oscar ha detto...

Bella corte e vera da pozzo molto originale. Non ne ho mai visto di simili. Spazi come questi ti riportano indietro negli anni e ti fanno immaginare storie e vite precedenti. Quando sei li' dentro ti sale l'emozione di vedere qualcosa di unico e ti vien voglia di fotografare tutto cio' che vedi per mostrare a tutti tanta bellezza. Sono d'accordo sul fatto che la corte sia chiusa da un cancello. I residenti hanno diritto alla loro privacy e al rispetto che purtroppo, constato molto spesso, molte persone non hanno. Ma questo vale per tutte le città.

Fausto ha detto...

AnnaLivia: Fortunato? Je n'ai pas trouvé la porte ouverte. J'ai eu un rendez-vous avec un résident. Je ne suis pas très chanceux en général. Parfois, passent les années avant que je puisse aller dans un certains endroit de Venise. Corte de la Terrazza est l'un de ces lieux!
A presto.

Yvonne: You're right. I can consider this corte among the best 10 in Venice. And to all the readers I say: beware of the dog!
Kind regards.

Maité: Merci a vous.
A prestissimo.

Silvano: In effetti questa è una corte speciale dove il tempo sembra essersi fermato. La vera da pozzo e la scala credo siano uniche nel loro genere a Venezia. Seppur io condivida l'apprensione dei residenti penso che di giorno (con la luce del sole), i cancelli di corti bellissime come questa dovrebbero rimanere aperti. Così si privano anche le persone che amano Venezia dell'opportunità di poter ammirare simili luoghi.
Ciao.

Anonimo ha detto...

Che bellezza! Questa è parte della mia Venezia. Penso sia giusto che abbiano messo in cancello, anche dove ero in affitto (San Zan Degolà) lo hanno dovuto mettere per i medesimi motivi. Meraviglioso anche il Doberman (anche di spalle). Di posti simili ce ne sono, anche se non tutti così curati.

Fausto ha detto...

Anonimo: Forse sono proprio questi luoghi meno raggiungibili che fanno speciale la nostra città. Purtroppo i cancelli si rendono necessari là dove si devono tenere lontane delle persone poche civili.
Buona giornata.

Anonimo ha detto...

Che bello sarebbe tornare a Venezia in un contesto simile! Io sono passata, nei miei 50 anni a Venezia, dalla scala a Bovolo a campo San Zan Degolà, ma Venezia è tutta incantevole e vissuta da chi la ama sarebbe anche più curata. Chissà se il mio micione (mestrino come dice mia figlia) si abituerebbe in fretta..credo di si, i gatti hanno un innato buon gusto! Buona Giornata e Grazie per il tuo Blog.

Anonimo ha detto...

Gentile sig.Fausto leggendo il suo blog sulle corti veneziane, mi potrebbe aiutare a trovare l'ubicazione giusta sulla corte Battaggia ai Biri? Pare ci sia un pozzo con la vera montata a rovescio. Grazie

Fausto ha detto...

Anonimo: Tengo a precisare che il mio blog non parla esclusivamente di corti veneziane. Calle e Corte Battaggia si trovano adiacenti a Calle Bandi, oltre Ponte Noris, quello che attraversa Rio de Ca' Widmann.
Buona serata.

Anonimo ha detto...

Grazie sig. Fausto visitero ' anche questa parte di Venezia,come ho gia fatto leggendo il suo blog molto interessante.....amo Venezia....buon pomeriggio

Anonimo ha detto...

Gen. Sig. Fausto , grazie alle sue indicazioni, ho visitato la corte Battaggia, un angolo di Venezia che non conoscevo, peccato pero' che la vera da pozzo non esista piu'. Conosce altri posti da indicarmi? Grazie

Fausto ha detto...

Anonimo: Sono contento che abbia potuto rintracciare Corte Battaggia. Purtroppo molte altre corti pubbliche di Venezia sono state private della loro vera da pozzo. Altri posti interessanti della città sono indicati sull'etichetta "luoghi" di questo blog.
Buona serata.

Anonimo ha detto...

Gent. Sig. Fausto,ho seguito le sue indicazioni per quanto riguarda i "luoghi",ieri ho visitato Corte del forno vecchio e devo dire che lei la descrive proprio bene trasmettendo una vera passione per questi luoghi cosi' magici unici al mondo. Grazie alla prossima

Anonimo ha detto...

Gent. Fausto,leggendo quello che ha scritto sulla Corte della Terrazza,mi sono incuriosita e sono andata a vederla........ho trovato il cancello aperto....non ho avuto coraggio di entrare...non so se avro'un'altra occasione! Intanto guardo le sue belle foto!!!! Buona serata



LinkWithin

Related Posts with Thumbnails