sabato 19 ottobre 2013

Vaporetti con Pubblicità


I vaporetti con la pubblicità si vedono regolarmente negli ultimi tempi. Non so voi, ma a me personalmente non piacciono per niente i vaporetti con la pubblicità. Essa contribuisce a dare quel tocco di Veniceland che tanto dà fastidio a chi è innamorato di questa città. Capisco l'esigenza di Actv, l'azienda che gestisce il servizio dei vaporetti pubblici a Venezia, di fare cassa con la pubblicità esposta sui propri natanti. Tuttavia l'effetto estetico è, a dir poco, discutibile. Anche il grande conduttore televisivo e giornalista Piero Angela si è espresso con disappunto alcune settimane fa sulla pubblicità visibile sui vaporetti.
A suo dire infatti, i vaporetti, farebbero ormai parte del panorama veneziano che ne verrebbe quindi mortificato dagli sponsor ad essi appiccicati. Auspico quindi che la pubblicità sui mezzi pubblici veneziani venga usata con parsimonia.
Quanto all'effetto visivo, lascio a voi la parola....





10 commenti:

VP ha detto...

Fino a che il vaporetto con la pubblicità è ancora una rara eccezione la cosa può essere anche tollerabile ed avere anche un senso per catturare l'attenzione della gente.
Se questa diventa una pratica diffusa, alla fine nessuno farà più caso ai vaporetti 'diversi', che saranno soltanto un ulteriore fattore di disturbo visivo della magica estetica di Venezia.

Gianfranco Dall'Omo ha detto...

Sono d'accordo anch'io la pubblicità sui vaporetto é disgustante, rovina il fascino di Venezia. Anche se ACTV ha bisogno di soldi e per questo accetta la pubblicità si dovrebbe proibire, vogliamo metterla anche sulle gondole per caso? Non mi meraviglierebbe se lo facessero. Già la RAI ci truffa i soldi del canone con la pubblicità ora anche i vaporetti.

Claudio ha detto...

Altro sintomo della forse ineluttabile globalizzazione della città che man mano la omologherà a tutte le altre.
Perchè essere così ciechi da non comprendere che Venezia sopravviverà solo se saprà salvaguardare le sue tipicità uniche al mondo?
Che sia la bramosia di denaro di amministratori egoisti che non si preoccupano del futuro sapendo che esso sarà a carico di altri?

podi -. ha detto...

La stessa mi era successo a Barcellona quando nei 80 il comune (sozialista) decise inserire publicità nelle autobus...

podi-.

Anne ha detto...

La publicité est rarement agréable, et à Venise elle l'est encore moins qu'ailleurs. Les vaporetti vénitiens, les taxis londoniens...non, messieurs les marchands, veuillez cesser l'agressivité commerciale, s'il vous plaît!

Elio ha detto...

Ciao Fausto, non sono d'accordo neanche io. Se questo servisse a far diminuire il prezzo dei biglietti, almeno per i residenti, non sarebbe male. Non credo però che l'ACTV ci senta da questo orecchio.
In ogni caso non è solo questo che deturpa il fascino di Venezia. Quanti "bacari" sono spariti per far posto a dei fast food? E quanti negozi per dei souvenir di paccottiglia al posto di negozi artigianali? A San Cassiano esisteva un piccolo negozio di ferramenta dove si potevano acquistare delle cose fatte a mano (io ho un leone di San Marco normale ed uno in moeca). Mentre io facevo acquisti una mia amica soprano si è messa a cantare e tutti i passanti si fermavano ad ascoltare. Oggi c'è un normalissimo ferramenta. In nome del turismo si sono accettate anche le navi da crociera nel bacino e nelle vetrerie ormai si fanno solo cavallini e delfini. Le belle opere in vetro sono dimanticate, salvo su ordine espresso. Un caro saluto.

Fausto ha detto...

VP: Purtroppo la pubblicità esposta sui vaporetti è diventata ormai una consuetudine. Ciò disturba, non poco, l'estetica della città, specialmente lungo il Canal Grande.
Buona giornata.

Gianfranco: Spero proprio che nessuno prenda spunto dal tuo commento per mettere la pubblicità anche sulle gondole! Sarebbe un altro schiaffo a Venezia....
Ciao.

Claudio: La tua analisi è attenta e perfettamente condivisibile. Purtroppo gli interessi economici in gioco a Venezia non corrispondono a quelli di chi è innamorato della città e la vorrebbe sempre uguale a se stessa (in senso buono).
Buona giornata.

podi: Vedo che anche a Barcellona i problemi non mancano. L'unicità di Venezia andrebbe tutelata a tutti i costi. Trovo l'inserimento di pubblicità sui vaporetti davvero inappropriata.
Ciao.

Anne: Il est bien vrai que la publicité invasive est présente dans toutes les grandes villes du monde. Peut-être parce que Venise c'est une ville ancienne et possède une structure urbaine particulier, entre terre et eau. Cependant, à Venise, on ne s'habitue jamais à voir de la publicité.
Bonne journée.

Elio: La pubblicità sui vaporetti, come dici tu, non porta alcun vantaggio ai residenti. Questa è solo un'operazione di Actv per (tentare di) risanare il bilancio. A loro non importa nulla se viene modificato (in peggio) il paesaggio. Però le Autorità preposte alla salvaguardia e al decoro di Venezia potrebbero almeno mettere un freno alla pubblicità ad uso e consumo dei turisti. Per ciò che riguarda l'artigianato locale, purtroppo rimane ben poco, il tutto a discapito della qualità e a vantaggio di quelle miriadi di negozi che espongono e vendono "cineserie".
Ciao.

Sergio ha detto...

L'unica cosa che resta da fare, per cercare di non diventare Veniceland, è ... COSTRUIRE UN M.O.S.E CONTRO IL TURISMO!!!!

alessio ha detto...

Capisco che possa non piacere, ma ACTV ha sempre un sacco di problemi di bilancio. Piuttosto che vedere tagli sul personale, va benissimo la pubblicità.

Fausto ha detto...

Alessio: Condivido sui tagli al personale. Tuttavia Actv ha fatto girare, fino a qualche settimane fa, i Vaporetti dell'Arte praticamente vuoti, con spese impossibili da ripianare e questo ha aggravato il bilancio di quell'azienda. Senza dimenticare che una corsa singola costa al turista ben 7 euro, che credo sia uno dei biglietti di mezzo pubblico più cari al mondo. Per concludere non credo sia avventato affermare che la gestione dei mezzi pubblici a Venezia non sia fatta al meglio. Se si deve ricorrere alla pubblicità sui vaporetti per problemi di gestione, siamo messi proprio male....
Buona serata.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails